FANDOM


Stavo correndo a grandi falcate nella neve soffice e profonda della montagna.

Continuavo a correre senza fermarmi, anche se sapevo che lui era lì dietro, silenzioso come la morte.

Correvo con molta facilità, sapevo bene come comportarmi e, se anche la neve e il freddo turbinavano intorno a me coprendomi la visuale, sapevo dove mettere i piedi.

Rischiavo di gelarmi e di morire, visto il mio abbigliamento poco consono alla montagna. Ma dovevo fuggire prima che lui mi prendesse.

Scappavo da chi? Dal custode della montagna.

Proprio all'ora mi accorsi che la mia corsa era finita. Sotto ai miei piedi si ergeva in tutto il suo splendore uno strapiombo di almeno 30 metri.

Mi girai verso l'essere, che era a 10 metri di distanza. Era identico alle decrizioni. Il terrore mi attanagliò e decisi che c'era una sola cosa da fare: buttarmi giù.

Chiusi gli occhi e mi lasciai precipitare nell'abisso.

Mi risvegliai dopo molto tempo. Non posso dire se era giorno o notte, ma la tempesta continuava senza sosta. Ero in una grotta con stalattiti di ghiaccio, una specie di stanza degli specchi. Lui era in un angolo intento a fissarmi. “ C-cosa vuoi da m-me?" dissi sussurrando in preda al panico. Lui appannò il ghiaccio con il suo respiro pesante. Ci passò un dito sopra e scrisse “ Imitami". Io fui sollevato e turbato allo stesso tempo. Lui si strisciò la mano sul suo braccio. Feci lo stesso gesto e mi accorsi che dei cristalli di ghiaccio erano attaccati alla mia pelle. Provai a toglierli, ma sembravano essere parte di me. Poi lui si tocco la testa, o almeno quello che era a capo del suo corpo. Sentii i miei capelli rigudi e pungenti come aghi. Poi, infine, si toccò all'altezza del cuore. Quando ripetei il gesto i miei occhi si sgranarono ed ebbi un sussulto. “ I-io non… non sento… il mio…cuore" dissi quasi bisbigliando in preda al terrore.“ Io… allora sono…" non feci in tempo a finire la frase che l'essere scrisse alcune parole . “ Non sei vivo. Sei morto d'ipotermia. Tu ora starai con me e gli altri" lessi. L'essere si avvicinò e mi rimisi in piedi. Fece cenno di seguirmi. Così incontrai il Plague.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale